Comunicato – SITIN #notaglidimaroni

Bergamo – Oggi, 5 Dicembre 2013, si è tenuto di fronte alla sede universitaria di via Salvecchio un sit-it di protesta contro la giunta regionale lì riunitasi, indetto da noi rappresentanti degli studenti della lista universitaria “Uni+”, in collaborazione con gli studenti delle superiori facenti parte di FDS Bergamo.

Hanno partecipato attivamente oltre 60 studenti, che hanno accolto Maroni con lo slogan “Lo studio è un diritto! Maroni riga dritto!”. Durante la manifestazione i presenti hanno simulato una richiesta di elemosina, esponendo dei cartoni a mo’ di clochard, sui quali sono state scritte delle frasi di denuncia contro i tagli previsti per il diritto allo studio.

Ad accogliere la venuta di Maroni si sono presentati anche una mezza dozzina di esponenti del Mup (Movimento Universitario Padano), che non hanno accolto la richiesta di dialogo proposta da noi e, anzi, si sono defilati poco dopo l’inizio della riunione di giunta.

Si sono alternati interventi di studenti delle superiori e di universitari per ribadire i motivi della protesta, accompagnati dalle nostre proposte:

– eliminazione dello status di “idoneo non beneficiario” (si hanno i requisiti ma non la certezza di rientrare tra coloro che godranno dei benefici);
– maggiori investimenti per il DSU e sostegno alle famiglie degli studenti delle scuole dell’obbligo;

– modifica del sistema di finanziamento degli Atenei basato sul costo storico con introduzione del criterio della spesa effettiva;
– sistematica verifica fiscale delle effettive condizioni reddituali dei richiedenti agevolazioni.

Il raduno si è svolto e concluso pacificamente alle 16.45.

Alcuni rappresentanti sono ancora presenti di fronte alla sede, attendendo la conferenza stampa prevista per le 17.30.

I rappresentanti di Uni+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *