Scritte razziste sui muri dei bagni – comunicato 04/09/2015

Ieri mattina, nei bagni della sede di via Caniana della nostra Università, sono stati trovati simboli fascisti e messaggi razzisti nei confronti di migranti e immigrati, con evidenti riferimenti a genocidi del passato.

Nel clima d’incertezza e difficoltà che oggi domina la faticosa gestione del flusso migratorio verso l’Italia e l’Europa, sempre più neofascisti prendono fiducia nel comporre simili attacchi ai valori fondanti della nostra Costituzione e della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Siamo convinti che questi estremismi, spesso manifestati attraverso il deturpamento di luoghi di uso pubblico, come i locali della nostra Università, vadano monitorati, segnalati e fermati.

Uni+ condanna duramente un simile gesto di propaganda e minaccia fascista, appannaggio di tempi passati, e nutre la speranza che la pronta denuncia dell’accaduto possa condurre ai responsabili.


Scritte razziste_01

Scritte razziste_02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *